Tu sei qui: Home / Portale Informazioni / Ufficio Stampa / Addetto Stampa / OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE DA PARTE DI PUBBLICI ESERCIZI ED ARTIGIANI DEL SETTORE ALIMENTARE

OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE DA PARTE DI PUBBLICI ESERCIZI ED ARTIGIANI DEL SETTORE ALIMENTARE

IN VIGORE L’ORDINANZA DEL SINDACO CRISTALDI

"La nuova regolamentazione dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche da parte di pubblici esercizi ed artigiani del settore alimentare risponde alle esigenze di rilancio turistico della nostra , è una riposta concreta alle diverse richieste di concessione di aree pubbliche che ci sono pervenute, e soprattutto impone la salvaguardia dell’immagine e del decoro degli spazi pubblici, anche con riferimento all’estetica”.

Lo ha dichiarato il Sindaco di Mazara del Vallo on.le Nicola Cristaldi, annunciando la nuova disciplina della occupazione di spazi ed aree pubbliche da parte di pubblici esercizi ed artigiani del settore alimentare.

In particolare, l’ordinanza sindacale n. 8 del 13 gennaio 2012 prevede che le concessioni per l’occupazione di suolo pubblico da parte di pubblici esercizi ed artigiani del settore alimentare (pizzerie, gelaterie, bar, ecc.) mediante l’installazione di tavoli, sedie ed altri arredi siano temporanee. Il rilascio delle concessioni è consentito per il periodo compreso all’interno dell’anno solare rinnovabile ogni anno.

E’ consentita l’occupazione di suolo pubblico mediante tavoli, sedie, panchine, cestini, fioriere, ombrelloni o altre attrezzature immediatamente amovibili. Tutte le caratteristiche delle installazioni, compresi i colori, dovranno essere indicati nella domanda di concessione di suolo pubblico. I manufatti realizzati devono essere di facile rimozione. L’Ufficio Urbanistica esprimerà una valutazione sulla qualità degli arredi prima della concessione di eventuali autorizzazioni.

Vengono regolamentati forma e dimensioni di contenitori e fioriere. L’occupazione dei marciapiedi potrà essere effettuata solo lasciando una larghezza fruibile per il transito pedonale di almeno 1,50 metri e comunque nel rispetto del codice della strada

I soggetti titolari delle concessioni dovranno provvedere alla pulizia delle attrezzature e degli spazi fino ad un raggio di 10 metri dal perimetro dell’area concessa.

Anche gli artigiani del settore alimentare non in possesso di autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande potranno garantire il servizio di pubblica utilità collocando fioriere ed altre attrezzature purchè non effettuino, neppure saltuariamente attività di somministrazione al pubblico, ad eccezione della somministrazione in favore di persone con gravi disabilità fisiche.

La nuova disciplina dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche da parte di pubblici esercizi ed artigiani del settore alimentare prevede tempi celeri e certi per il rilascio delle concessioni: entro 7 giorni dalla data di presentazione della domanda il Comando di Polizia Municipale apporrà il nulla osta e richiederà all’Ufficio Tributi ed al Settore Urbanistica il relativo nulla osta. La concessione di suolo pubblico è rilasciata entro 20 giorni dalla data di presentazione della domanda, previa presentazione della ricevuta di pagamento per come quantificata dall’Ufficio Tributi.

L’occupazione abusiva di suolo pubblico o l’inosservanza di prescrizioni da parte dei concessionari comporterà sanzioni da € 159,00 a Euro 639,00, nonché l’immediato ripristino dello stato dei luoghi e la comunicazione del verbale alla Guardia di Finanza.

Mazara del Vallo, 14 Gennaio 2012