Tu sei qui: Home / Portale Informazioni / Ufficio Stampa / Addetto Stampa / INAUGURATA LA MOSTRA DI VIOLA NICCOLAI

INAUGURATA LA MOSTRA DI VIOLA NICCOLAI

ARTE E CULTURA CON I PROGETTI “CONNECTING & CREATING” E “CERAMICHE IN CITTA’”

Inaugurata ieri al Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo la mostra “Una Città di Mare e di Terra” dell’artista Viola Niccolai. La mostra sarà fruibile sino al prossimo 20 maggio dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30 e fa parte del progetto “Ceramiche in Città” che insieme al progetto “Connecting & Creating” viene realizzato dal Comune con le associazioni Olvier, Autonome Forme e Amunì grazie a due distinti finanziamenti regionali nell’ambito del Po Fers 2007-2013.

L’artista e illustratrice Viola Niccolai, già selezionata  per la mostra degli illustratori della Fiera di Bologna 2012 e alla biennale d’illustrazione d’Ilustrarte a Lisbona nel 2014 e nel 2016, è stata a  Mazara del Vallo per 4 giorni visitando luoghi, partecipando ad eventi ed ha alla fine realizzato un lavoro artistico con svariate tecniche che raccolgono frammenti del tessuto urbano e dei costumi mazaresi. I suoi fotogrammi d’arte sono esposti nelle rinnovate sale del piano terra del Collegio dei Gesuiti, nella parte retrostante il chiostro che sbocca nella via Tortorici. Le stesse sale, che sono state oggetto di interventi di manutenzione ed adeguamento a sale museali e di laboratorio, grazie ad una parte del finanziamento di “Connecting & Creating” per circa 100 mila euro, ospitano già le mappe artistiche della Città realizzate  dagli alunni di scuole elementari mazaresi che hanno partecipato al primo laboratorio progettuale coordinato dal noto graphic designer Pietro Corraini, autore de “Manuale di immagine NON coordinata» e direttore della rivista Un Sedicesimo.

Per il progetto “Connecting & Creating” finanziato con 280 mila euro, sono 9 le azioni culturali previste (delle quali è già stato realizzato il workshop di Pietro Corraini, mentre tra oggi ed il 22 aprile sarà realizzata la mostra dell’illustratrice e fotografa Caterina Gabelli e dell’art director Sara Maragotto dello studio Fludd). E’ stata inoltre già realizzata l’azione infrastrutturale dell’adeguamento delle sale museali del Collegio dei gesuiti. Il progetto prevede anche la copertura dei costi di ospitalità degli artisti partecipanti al Sistema delle Reti Culturali.

Per il progetto “Ceramiche in Città” finanziato con 220 mila euro, sono 10 le azioni culturali previste, una delle quali è già realizzata (la mostra di Viola Niccolai), mentre l’azione infrastrutturale prevista e realizzata riguarda un’ala del Giardino degli Emiri, con adeguamento dei locali per sala museale e laboratorio, la realizzazione di un forno per la lavorazione della ceramica ed un sistema fotovoltaico per l’alimentazione dello stesso forno. Anche in questo caso il finanziamento copre i costi di ospitalità degli artisti.

I due eventi culturali già realizzati e quello in corso di realizzazione dello studio Fludd sono una sorta di prologo alle altre azioni. I dettagli su tutte le azioni culturali e sui due progetti "Connecting & Creating" e "Ceramiche in Città" saranno illustrati mercoledì 26 aprile alle ore 11,00 nella sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti

Interverranno insieme a rappresentanti della Giunta Municipale, gli architetti Bianca Asaro e Tatiana Perzia, coprogettisti per il Comune, i responsabili delle Associazioni promotrici Oliver, Autonome Forme e Amunì, nonché gli architetti Bart Reuser, Marijn Schenk, Eric-Jan Pleijster e Fatma Zohra Sakka, che proprio a partire dal 26 aprile realizzeranno 4 progetti espositivi.

 

Mazara del Vallo, 20 aprile 2017