Tu sei qui: Home / Portale Informazioni / Turismo / Museo del Satiro danzante

Museo del Satiro danzante

Il Satiro

Il Satiro Danzante di Mazara del Vallo è l'emblema della bellezza mediterranea, esempio del patrimonio sommerso  recuperato nel canale di Sicilia.

La preziosa statua bronzea, databile sul finire del IV secolo a.C. ed attribuibile alla scuola del grande artista, Prassitele, è esposta nel Museo di Sant’Egidio di Mazara del Vallo, ubicato  edificio di rilevante interesse architettonico: una chiesa sconsacrata che fu costruita tra gli inizi del 1500 e la fine dello stesso secolo. Ospita la preziosa statua dal 2005, quando alla fine del restauro, effettuato dall’Istituto Centrale per il Restauro di Roma, il Satiro rientra a Mazara del Vallo.

La statua bronzea venne rinvenuta in due fasi:  nella primavera del 1997 venne alla luce la gamba sinistra ed il 4 marzo del 1998  il corpo privo dell’altra gamba e delle braccia , entrambi recuperati dal motopesca mazarese Capitan Ciccio, al comando di Francesco Adragna.  Si ipotizza che la statua facesse parte di un carico di una nave naufragata tra la Sicilia e Capo Bon in un periodo di grande diffusione del commercio antiquario nell’antichità.

Il Satiro è colto nel momento dell’estasi della danza orgiastica, ruotava sulla gamba destra impugnando i simboli del culto, nella sinistra il kantharos  (calice per il vino) e nella destra la canna del tirso ornata da un nastro e coronata da una pigna, portava sulla spalla una pelle di pantera. L’abbandono del capo, la chioma fluente, le labbra socchiuse, la torsione del busto fanno pensare al delirio della danza vorticosa, sommata all’eccitazione del bere, in cui il danzatore andava in trance, fissando la pigna sul tirso e ruotando intorno a sé stesso fino alla perdita dei sensi.

 Il Museo del Satiro, oltre al capolavoro di Prassitele, espone reperti provenienti dalle acque del canale di Sicilia, fra cui il frammento bronzeo di zampa di elefante di epoca punico-ellenistica, un calderone bronzeo di epoca medievale, una selezione di anfore da trasporto di epoca arcaica, classica, ellenistica, punica, romana e medievale. Sono esposti anche due cannoni in ferro provenienti da Torretta Granitola, da cui provengono alcuni capitelli corinzi e ionici anch’essi esposti.

Museo del Satiro (Chiesa di Sant'Egidio)
Indirizzo : Piazza Plebiscito - 91026 Mazara Del Vallo (TP)

Orari ingresso : Tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 19,00
Biglietto singolo intero :  6,00 €
Biglietto singolo ridotto:  3,00 €

Biglietto singolo intero

€ 6,00

Biglietto singolo ridotto

€ 3,00

Biglietto gratuito  

Biglietto cumulativo: Museo "A. Pepoli" di Trapani e Museo del Satiro di Mazara del Vallo

Biglietto intero   € 9,00
Biglietto ridotto  € 4,50

 

Regolamento sui biglietti

 
 

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto ridotto

L'ingresso ridotto ai Monumenti, ai Musei, Gallerie e Zone archeologiche della Regione Siciliana è riservato ai cittadini dell'Unione Europea di età compresa tra i 18 ed i 25 anni nonché ai docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato.


Biglietto gratuito

Ai sensi del D.M. 507 dell'11/12/1997, come modificato dal D.M. 239 del 20/4/2006, l'ingresso gratuito ai Monumenti, ai Musei, Gallerie e Zone archeologiche della Regione Siciliana è consentito:

  • a) alle guide turistiche dell'U.E. nell'esercizio della propria attività professionale;
  • b) agli interpreti turistici dell'U.E. quando occorra la loro opera a fianco della guida;
  • c) al personale dell'Amministrazione statale dei BB. CC. e dell'amministrazione regionale dei BB. CC. e dell'I.S.;
  • d) ai membri dell'ICOM;
  • e) ai cittadini dell'U.E. che non abbiano compiuto il 18;
  • f) a gruppi di studenti delle scuole dell'U.E. accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell'istituto;
  • g) ai docenti ed agli studenti iscritti alle facoltà di: architettura, conservazione bb.cc., scienze della formazione, lettere con indirizzo archeologico o storico-artistico, o a facoltà e corsi ad essi corrispondenti dell'U.E;
  • h) ai docenti e agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell'U.E.;
  • i) ai cittadini dell'U.E. portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore appartenente a servizi di assistenza socio-sanitaria;
  • j) agli operatori di associazioni di volontariato che svolgano, in base a convenzioni in essere con l'Assessorato Regionale BB.CC. e I.S., attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni culturali;
  • k) agli ispettori onorari dei bb.cc. in Sicilia nominati dall'Assessore reg.le BB.CC. e I.S., relativamente alle materie di competenza dell'incarico conferito e limitatamente alla giurisdizione ed alla durata prevista per l'incarico stesso;
  • l) ai militari in visita, previa esibizione di apposito documento di identificazione;
  • m) ai magistrati e alle forze di polizia giudiziaria relativamente all'esercizio delle proprie funzioni;
  • n) ai rappresentanti della stampa per l'esercizio della loro attività professionale.

I capi d'istituto possono consentire ai soggetti che ne facciano richiesta l'ingresso gratuito per periodi determinati per ragioni di studio o di ricerca, attestate da istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze.

Per le ragioni e le esigenze di cui sopra, il Dirigente Generale può rilasciare a singoli soggetti non riconosciuti nelle categorie precedentemente citate (ad es. studiosi, privati ricercatori) tessere di durata annuale di ingresso gratuito.

Ai cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, aderenti all'accordo sullo Spazio Economico Europeo, si applicano le disposizioni sull'ingresso gratuito e agevolato (D.D.G. MiBAC dell'11/12/2007)


Satiro Danzante


      Satiro danzante da oggi fruibile al
          " Collegio dei Gesuiti "

Particolare Occhi

satiro_danzante_mazara_del_vallo_particolare_occhi.jpg


Interno Museo

Percorso per Ipovedenti