Tu sei qui: Home / News

Notizie

Notizie del sito

APPROVATO IN GIUNTA IL RENDICONTO 2017

Lo strumento finanziario dovrà adesso essere approvato dal Consiglio Comunale

“La Giunta ha approvato stamani lo schema di rendiconto della gestione finanziaria 2017 un documento che dimostra la coerenza e la congruità dei numeri di bilancio a conferma che i conti del nostro Comune sono in ordine. Il rendiconto si è chiuso con un importante avanzo di amministrazione, superiore a 40 milioni di euro, che ci fa ben sperare per il futuro. Rimangono le criticità per quanto riguarda la riscossione dei tributi che ha riflessi in termini di liquidità. Proprio per tale problematica stiamo mettendo in campo gli strumenti idonei per contrastare tale fenomeno anche attraverso la riscossione coattiva degli stessi”.

Lo ha detto l’Assessore comunale al Bilancio Vito Billardello, annunciando che la Giunta Municipale guidata dal sindaco on Nicola Cristaldi, ha approvato stamane lo schema di rendiconto 2017.

Lo strumento finanziario è stato inviato al Collegio dei Revisori dei Conti ed alle Commissioni competenti per i pareri di legge prima della discussione del Rendiconto in Consiglio Comunale.

Assessore Vito Billardello su approvazione Rendiconto 2017

Mazara del Vallo, 14 Novembre 2018 

RIUNIONE PER GLI SCUOLABUS

Cristaldi: "Ammoderniamo il parco mezzi"

"Cambieremo il parco mezzi scuolabus e daremo ai nostri piccoli cittadini mezzi nuovi ed efficienti".

Lo ha detto il sindaco della Città, on Nicola Cristaldi al termine di una riunione con i dirigenti Gabriella Marascia e Stella Marino alla quale erano presenti  anche l'assessore Vito Ballatore e il capogruppo di maggioranza Giampaolo Caruso.

Nel corso della riunione il Primo Cittadino ha dato mandato alla dott.ssa Marascia di attivarsi al fine di sostituire il parco scuolabus da prendere in leasing e poter così ammodernare il parco mezzi destinati ai piccoli studenti.
I mezzi saranno altresì integrati con l'ausilio di ulteriori possibili mezzi di trasporto quali gli NCC (noleggio con conducente) che possono essere utilizzati dalle famiglie che ne necessitano.
Nel corso della riunione si è inoltre preso atto di una delibera della Corte dei Conti a seguito della quale a far data del 01 Gennaio 2019  per il trasporto degli studenti sarà richiesto un piccolo contributo alle famiglie in base al proprio ISEE.
Sino al 31 dicembre 2018 il servizio continuerà ad essere gratuito, mentre dal nuovo anno le famiglie dovranno corrispondere mensilmente una piccola tariffa partecipativa così ripartita:
- ISEE minore o uguale a 6000 euro il servizio continuerà ad essere gratuito;
- ISEE superiore a 6000 euro e sino a 24000 euro la tariffa è di 4 euro mensili;
-ISEE superiore a 24000 euro la tariffa è di 8 euro mensili.

Nelle famiglie con più di due bambini, dal terzogenito in poi il servizio sarà gratuito.

Mazara del Vallo, 13 Novembre 2018

IL PLAUSO DEL SINDACO CRISTALDI ALL’EQUIPAGGIO DEL MOTOPESCA PEGASO

Protagonista del salvataggio di 42 migranti

“Esprimo il compiacimento mio personale e della Città di Mazara del Vallo all’equipaggio del motopesca Pegaso che si è reso protagonista del salvataggio di 42 vite umane mentre si trovava in battuta di pesca. L’episodio conferma lo spirito solidaristico dei nostri pescatori e dell’intera marineria di Mazara del Vallo, che hanno l’orgoglio ed il pieno diritto di pescare in acque internazionali. Purtroppo però questo diritto è stato spesso negato con azioni unilaterali proprio da quei Paesi dai quali arrivano i migranti salvati. Nonostante ciò la marineria mazarese continua a distinguersi con gesti di grande umanità e solidarietà, che dovrebbero essere tenuti in considerazione sia dal nostro Paese che dai Paesi rivieraschi”.

Lo ha detto il Sindaco di Mazara del Vallo esprimendo un pubblico plauso all’equipaggio del motopesca Pegaso di Mazara del Vallo, che alle prime luci di sabato 10 novembre, a circa 37 miglia a sud di Lampedusa, vedendo un barcone in evidente difficoltà e viste le condizioni meteo marine non ha esitato ad intervenire ed a salvare 42 migranti, 40 uomini e 2 donne, che si trovavano sul barcone, trasferendoli sul motopesca. Avvertita l’Autorità Marittima, il motopesca è stato avvicinato da mezzi della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza ed è stato scortato nel porto di Lampedusa, dove intorno alle ore 20,30 è stato autorizzato lo sbarco dei migranti trasferiti in un centro di prima accoglienza dell’isola.

Dopo qualche ora il motopesca Pegaso è stato autorizzato a riprendere la navigazione per riprendere l’attività di pesca interrotta per un'intera giornata per salvare 42 vite umane.

Mazara del Vallo, 13 novembre 2018

CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

Si chiede la collaborazione della cittadinanza

Prosegue il censimento della popolazione e delle abitazioni promosso dall’Istat ed effettuato tramite i Comuni. Per la prima volta l’Istat (Istituto Nazionale di Statistica) effettua il censimento con cadenza annuale e non più decennale, coinvolgendo ogni anno solo un campione e non più tutte le famiglie.

A Mazara del Vallo sono circa 2500 le famiglie coinvolte a campione, che sono chiamate a rispondere ad un questionario.

Le famiglie chiamate a partecipare al censimento sono coinvolte in due tipi di rilevazione campionarie diverse:

  • la famiglia che riceve una lettera nominativa che la invita a compilare il questionario online fa parte del campione della rilevazione da lista;
  • la famiglia che è informata dell’arrivo di un rilevatore, attraverso una lettera non nominativa e una locandina affissa negli androni, nei cortili dei palazzi, nella abitazioni fa parte del campione della rilevazione areale.

Rilevatori del Comune, muniti di apposito tesserino di riconoscimento, si recano in questi giorni presso le abitazioni per effettuare un’intervista e compilare il questionario tramite Tablet.

Si chiede pertanto la collaborazione dei cittadini e si ribadisce che rispondere al questionario e partecipare al censimento è un obbligo di legge, oltre che un’opportunità per contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.

Le famiglie coinvolte che non hanno ancora risposto potranno scegliere tra modalità differenti:

  • per mezzo della piattaforma online, utilizzando le credenziali di accesso riportate nella lettera informativa ricevuta;
  • recandosi presso un Centro di rilevazione comunale, dove potranno accedere autonomamente al questionario o tramite l’ausilio di un addetto del comune;
  • attraverso un rilevatore che effettuerà l’intervista telefonicamente o faccia a faccia.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

  • la responsabile comunale del Censimento: dott.ssa Lea Bono (telefono 0923671843);
  • il numero verde gratuito Istat 800811177;
  • inviare una mail all’indirizzo: censimentipermanenti.popolazionereale@istat.it;
  • consultare il sito web dell’Istat.

https://youtu.be/AY_M88EtL9A

Mazara del Vallo, 13 novembre 2018

RICHIESTA DI DICHIARAZIONE DI STATO DI CALAMITA’ NATURALE

Da parte della Giunta Municipale

“Abbiamo deliberato la richiesta formale di Dichiarazione dello Stato di Calamità Naturale di tutto il territorio comunale, a seguito del nubifragio che si è abbattuto su Mazara del Vallo nelle giornate del 10 e 11 novembre, con oltre 80 mm di pioggia caduta che ha provocato l’esondazione del Fiume Mazaro, allagamenti, smottamenti, colate di fango e detriti, affondamento di imbarcazioni da pesca e da diporto”.

Lo ha dichiarato il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando che la Giunta Municipale di Mazara del Vallo ha approvato la richiesta di Dichiarazione dello Stato di Calamità Naturale.

La richiesta è inoltrata alla Giunta Regionale, per il tramite del Presidente della Regione.

Nella richiesta si sottolinea che la pioggia eccezionale caduta in poche ore ha causato gravi danni al manto stradale con conseguente pericolosità nella viabilità, occlusione delle caditoie stradali, gravissimi danni a strutture pubbliche come nel caso dei depuratori comunali e ad abitazioni private, alla rete della pubblica illuminazione, al porto canale ed a numerose imbarcazioni.

Con lo stesso atto deliberativo, la Giunta Comunale presieduta dal Sindaco Cristaldi dà mandato ai dirigenti e funzionari comunali di effettuare la verifica e la stima dei danni, sia pubblici che privati, subiti nel corso dell’eccezionale ondata di maltempo, approntando le misure più urgenti.

La richiesta di Dichiarazione dello Stato di Calamità Naturale sarà trasmessa nelle prossime ore alla Presidenza della Regione Siciliana, alla Prefettura di Trapani, al Dipartimento Regionale della protezione civile, al Genio civile di Trapani e, per opportuna conoscenza, a tutte le autorità partecipanti all’incontro operativo che si è svolto questa mattina presso il Centro Operativo Comunale, nella sede della Protezione Civile.

Mazara del Vallo, 12 novembre 2018

AVVISO DI PERICOLOSITA' PORTO DA PARTE DELL'AUTORITA' MARITTIMA

PRESENZA DETRITI E NATANTI SOMMERSI, SEMIAFFONDATI E ALLA DERIVA ALL’INTERNO DEL PORTO NUOVO DI MAZARA DEL VALLO IN SEGUITO ALL’ESONDAZIONE DEL FIUME MAZARO

SI pubblico Avviso Integrale Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo:

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO – GUARDIA COSTIERA MAZARA DEL VALLO Viale Guardia Costiera - 91026 Mazara del Vallo (TP) Tel. 0923 946388 – Fax 0923 941020 – e-mail: cpmazara@mit.gov.it SERVIZIO OPERATIVO

AVVISO DI PERICOLOSITA’ N° 04/2018

Il sottoscritto Capitano di Fregata (CP), Capo del Circondario Marittimo di Mazara del Vallo,

VISTO il verbale datato 10/11/2018 afferente al sopralluogo eseguito da personale militare dipendente nel corso del quale è stata constatata la presenza all’interno del Porto Nuovo di Mazara del Vallo di numerosi detriti provenienti dal fiume Mazaro nonché di natanti sommersi, semiaffondati e alla deriva;

VISTO l’art. 104, lett. v), del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 112; VISTI gli artt. 16,17, 62, 81, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione nonché l’art. 524 del relativo Regolamento di Esecuzione - Parte Marittima;

RITENUTO NECESSARIO diramare opportune informazioni a tutela della sicurezza della navigazione e portuale; VISTI gli atti d’ufficio;

R E N D E N O T O che, a seguito di rilievi eseguiti da personale militare di questa Autorità Marittima in data 10/11/2018, in seguito all’esondazione del fiume Mazaro ed alla conseguente rottura degli ormeggi di numerose unità all’interno del Porto Canale, è stata constatata la presenza all’interno del Porto Nuovo di Mazara del Vallo di numerosi detriti, nonché di natanti sommersi, semiaffondati e alla deriva, spinti dalla corrente del fiume in piena, in evoluzione e sparsi in più punti dello specchio acqueo portuale, che richiedono, ai fini della sicurezza della navigazione e della salvaguardia della vita umana, l’adozione di particolari cautele nelle manovre di ingresso e uscita dal sorgitore in parola.

A V V E R T E Art. 1 - (Prescrizioni) I comandanti delle unità navali che fanno scalo nel porto di Mazara del Vallo, nelle fasi di approccio, ingresso ed uscita dal medesimo sorgitore, dovranno procedere a lentissimo moto, prestando massima attenzione all’andamento delle batimetriche mediante strumentazione di bordo ed avendo cura di adottare ogni ulteriore utile cautela suggerita dalla buona perizia marinaresca, per evitare danni a persone o cose. I comandi di bordo provvedano a chiamare, a mezzo radio o telefono, la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo prima di effettuare ogni movimento in ambito portuale, onde ricevere ogni eventuale indicazione a tutela della sicurezza in ambito portuale. Art. 2 - (disposizioni finali) Il presente avviso è emanato ai soli fini della sicurezza della navigazione e portuale, nell’espletamento delle funzioni di polizia marittima previste dal Codice della Navigazione (artt. 62 e 81), ferme restando le specifiche competenze demandate dalla vigente normativa ad altri Enti/Autorità.

Il presente avviso sia pubblicizzato mediante affissione all’albo di questo Ufficio e tramite i mezzi locali d’informazione, nonché pubblicazione sul sito web istituzionale www.guardiacostiera.gov.it/mazara-del-vallo.

 

Mazara del Vallo, 10/11/2018

IL COMANDANTE C.F. (CP) Maurizio RICEVUTO

Documento firmato digitalmente secondo le pertinenti disposizioni in vigore

RIUNIONE OPERATIVA ALLA PROTEZIONE CIVILE COMUNALE

PER I DANNI DEL NUBIFRAGIO

<<La macchina ha funzionato!>>. Questo il messaggio di compiacimento del Prefetto di Trapani, comunicato dal Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi a forze dell’ordine, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco, Protezione civile regionale e comunale, Polizia Municipale, tecnici e funzionari comunali, che hanno partecipato alla riunione operativa indetta dal Sindaco questa mattina presso la Sala Operativa di Protezione Civile che coordina dalla notte di sabato 9 novembre le azioni per fronteggiare la violentissima ondata di maltempo che si è abbattuta su Mazara del Vallo e che ha provocato ingenti danni, soprattutto nel fiume Mazaro ma non solo, che sono in fase di verifica.

Preliminarmente il Sindaco ha rivolto un sentito ringraziamento anche a nome del Prefetto evidenziando che su Mazara del Vallo è caduta una vera e propria bomba d’acqua, che la Città ha retto nonostante i problemi annosi del sistema fognario ed alla ormai nota vicenda del porto canale.

Subito dopo la riunione operativa è entrata nel vivo degli argomenti della stima dei danni e delle azioni formali e pratiche da intraprendere.

Sul fronte della stima dei danni, la Capitaneria di Porto sta completando una relazione ricognitiva che riguarda le infrastrutture portuali ed i natanti che sono affondati o che sono gravemente danneggiati dalla piena del fiume. Il dipartimento regionale di Protezione Civile in raccordo con l’Ufficio tecnico comunale procederà alla verifica statica degli immobili pubblici e privati; un particolare controllo sarà effettuato nella rete fognaria e idrica, con interventi di disotturazione e pulizia di tutti i tombini intasati dai detriti. Un attento monitoraggio che sarà racchiuso in provvedimenti di somma urgenza per evitare e prevenire ogni pericolo, innanzitutto, e che sarà formalizzato in una deliberazione ufficiale per la richiesta dello stato di calamità naturale.

“Sul fronte porto – ha detto il Sindaco – non intendo alimentare ulteriori polemiche contro nessuno. A noi interessa che i lavori di escavazione inizino al più presto. Pare che adesso, dopo 8 anni di ritardi, qualcosa si muova. Se non si provvederà rapidamente a scavare il fiume i danni in futuro saranno ancora maggiori. Se continuerà lo stallo qualcuno dovrà risponderne>>.

Hanno partecipato alla riunione operativa, la delegazione comunale coordinata dal Sindaco on. Nicola Cristaldi, il Comandante della Capitaneria di Porto Maurizio Ricevuto, il comandante della stazione Carabinieri di Mazara, Maurizio Giaramita, il rappresentante dei Vigili del Fuoco, Vito Pipitone, il funzionario della Protezione Civile regionale Michele Di Stefano ed il responsabile dell’Associazione Adina Davide Gilante.

Il Centro Operativo Comunale rimane in funzione permanente fino alle operazioni di chiusura dell’emergenza con il completamento della procedura di verifica dei danni e di richiesta dello stato di calamità naturale.

VIDEODICHIARAZIONE SINDACO

Mazara del Vallo, 12 novembre 2018

GIORNATA DELLA MEMORIA DEI MARINAI SCOMPARSI IN MARE

Oggi la celebrazione ufficiale

Si è svolta stamani la celebrazione ufficiale per la ‘Giornata della Memoria dei Marinai Scomparsi in Mare’. La commemorazione, iniziata in cattedrale con la Santa Messa di suffragio officiata da Don Salvatore Gabriele, è proseguita con un corteo che da piazza della Repubblica si è diretto presso il Monumento ai Caduti del Mare, nel Lungomare Mazzini. 

Dinanzi al Monumento l’Assessore Vito Ballatore, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, alla presenza del Presidente del Consiglio Vito Gancitano, dell’Assessore alle Politiche Sociali Anna Monteleone, delle Autorità Militari, delle Associazioni di Volontariato e dei familiari dei marittimi scomparsi per mare, ha deposto una corona d’Alloro.
Al termine della cerimonia i familiari delle vittime hanno adagiato in mare un mazzo di fiori in ricordo dei loro congiunti scomparsi.

Mazara del Vallo 12 Novembre 2018

IL GIOVANE ALESSANDRO GANCITANO MEDAGLIA DI BRONZO NEL TAEKWONDO

Ai Campionati Italiani di Ancona

 

"I più sinceri auguri al giovane Alessandro Gancitano e al suo maestro Vito Marino che ai Campionati Italiani ha ottenuto un brillante terzo posto nella sua categoria. Riuscire ad ottenere così prestigiosi risultati in una disciplina quale quella del Taekwondo che impone sacrificio e abnegazione deve essere motivo d’orgoglio sia familiare sia della nostra collettività”.

Lo ha detto l’Assessore allo Sport, Vito Billardello appresa la notizia che il quindicenne mazarese Alessandro Gancitano della ASD TAEKWONDO 2000, guidato dal Maestro Vito Marino conquista una splendida medaglia di bronzo nella Cat. -48 ai Campionati italiani che si sono svolti ad Ancona dal 9 al 11 di Novembre.

Un ottimo risultato dell'ASD TAEKWONDO 2000 che aggiunge così un'altra Medaglia nella propria bacheca facendo dello Sport un movimento educativo non indifferente.

Mazara del Vallo, 12 Novembre 2018

‘BELICE 50 ANNI DOPO’

Inaugurata la mostra fotografica presso la Galleria ‘Santo Vassallo’

Nel tardo pomeriggio di sabato 10 Novembre alle 18,30 presso la Galleria d’Arte Contemporanea ‘Santo Vassallo’ nel Complesso Monumentale Filippo Corridoni si è svolta l’inaugurazione della mostra fotografica: ‘Belice. 50 anni dopo’, organizzata dall’Associazione ‘I Vicoli del Mediterraneo’ con il patrocinio della Città di Mazara del Vallo.

Presenti alla cerimonia inaugurale, l’Assessore all’Innovazione Tecnologica Vito Ballatore, gli autori di alcune delle foto esposte: Roberto Rubino, e il giornalista Nino Giaramida e la figlia di uno degli autori delle foto, Angela Scafidi.

Alla collettiva fotografica è possibile visionare le foto realizzate da Nino Giaramidaro, Melo Minnella, Nicola Scafidi e Roberto Rubino che raccontano del tragico evento sismico che nel 1968 sconvolse la Valle del Belice provocando morti e distruzione.

Le foto di Nino Giaramidaro, Nicola Scafidi e Melo Minnella, faranno rivivere quei momenti terribili successivi al quel tragico 14 Gennaio 1968, con foto di 50 anni fa che proiettano con forza a quelle drammatiche giornate, documentando la devastazione, gli sfollati, le baraccopoli e le proteste, con alcune di queste foto che sono state pubblicate anche su National Geographic, oltre che sui settimanali e quotidiani di allora, e poi gli scatti del mazarese Roberto Rubino che racconta, con la sua personalissima chiave di lettura, il terremoto e quello che resta adesso, con una serie di scatti realizzati in questi ultimi anni.

La mostra è visitabile ogni giorni sino al 25 Novembre 2018 dalle 09,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 18,30

Mazara del Vallo 12 Novembre 2018